Ginecomastia

COS'è?

Ginecomastia

IL NOSTRO INTERVENTO

La riduzione del seno maschile (o ginecomastia) è una patologia della mammella maschile in cui è presente un aumento di volume della ghiandola mammaria. Procedura chirurgica:

Ginecomastia vera: l’intervento è la mastectomia sottocutanea: eseguita con una incisione nella parte inferiore dell’areola dalla quale viene rimossa la ghiandola in eccesso.

Ginecomastia mista: l’intervento prevede prima una microlipoestrazione (aspirazione del tessuto adiposo con una cannula sottile) che si esegue con una piccola incisione (0,5 cm) sul torace per eliminare il grasso in accesso seguita poi da una modesta mastectomia sottocutanea che prevede la sopracitata incisione nel bordo inferiore aureolare per eliminare il residuo ghiandolare in eccesso.

Adipomastia: l’intervento è la microlipoestrazione che come già detto prevede una piccola incisione sul torace attraverso la quale si introduce una sottile cannula che aspira il tessuto adiposo in eccesso.
Dopo questi interventi viene posizionata una medicazione elastocompressiva che deve essere mantenuta per i primi 7gg giorno e notte e per il primo mese durante il giorno.

L’obiettivo è ottenere un seno più sodo, magro e sollevato. Il miglioramento è già evidente dopo 2 settimane, ma il risultato definitivo si potrà apprezzare dopo circa 4-6 mesi.

Le cicatrici si assestano dopo circa 6 mesi. Per la prima settimana successiva all’intervento di riduzione del seno maschile, bisogna limitare il movimento delle braccia e mantenere la medicazione elastocompressiva giorno e notte.
Per un altro mese è necessario tenerla solo di giorno.
Bisogna evitare di bagnare le medicazioni e seguire scrupolosamente le indicazioni e la terapia date dal chirurgo in seguito alla ginecomastia

Risultati

  • Riduzione del seno maschile
  • Eliminazione grasso
  • Petto tonico e sollevato

Da sapere

Bisogna sottolineare che spesso vi è un aumento non solo della ghiandola ma anche del tessuto adiposo.
In questo caso parleremo di ginecomastia mista.
In alcuni casi, invece, l’aumento della mammella è solo dovuto ad un aumento di tessuto adiposo.
In questo caso parleremo di adipomastia.

Naturalmente la terapia chirurgica dei tre tipi di riduzione di seno è diversa:

  • ginecomastia vera: l’intervento è la mastectomia sottocutanea;
  • ginecomastia mista: l’intervento prevede prima una microlipoestrazione seguita poi da una modesta mastectomia sottocutanea;
  • adipomastia: l’intervento è la microlipoestrazione.

La riduzione del seno maschile (o ginecomastia) è una patologia della mammella maschile in cui è presente un aumento di volume della ghiandola mammaria che comunque si trova, in quantità ridotta, anche nel seno maschile normale.

Ripristiniamo l’armonia delle forme, rispettando la fisionomia del paziente, in modo da ottenere un risultato che sia sempre esteticamente gradevole e naturale.

  • 3934020900

Be.Clinic Medical Aesthetics
P.IVA: IT01732930431
Copyright ©2020 – Powered by KooTj